Contenuto riservato agli abbonati

I 100 anni dell'alpino reduce di Russia: «Oggi mi mancano i contatti umani, ma la guerra è stata un’altra cosa»

PORDENONE. Martedì 23 marzo Ottavio Pes compie 100 anni. Gli alpini della sezione di Pordenone e del gruppo di Vigonovo di Fontanafredda di cui è socio fondatore avrebbero voluto e immaginato una grande festa. Sarebbe stata di popolo perché il centenario è conosciuto e stimato tra tutte le penne nere.

Invece saranno auguri a distanza, ma ugualmente sentiti. «Faremo qualcosa di più a emergenza alle spalle», assicura il capogruppo Aurelio Cimolai.

Di sicuro non mancheranno gli auguri dei figli Nicola, Antonia e Valeria, delle tre sorelle e del fratello viventi (inizialmente erano otto) e di tutti i parenti e degli alpini.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi