È arrivato al Malignani il nuovo aereo-scuola dell'Aeronautica Militare: il moderno Amx Ghibli rimpiazza il G-91R

Il velivolo giunto dalla base di Istrana, nel Trevigiano. Per gli studenti un modello ancora in uso dall’Aeronautica

È arrivato all’inizio di questa settimana dalla base di Istrana, nel trevigiano, l’ultimo gioiellino dell’hangar dell’istituto Malignani. Si tratta di un Amx Ghibli, un modello con upgrade Acol ancora efficiente e con tecnologia moderna, tanto da essere attualmente in uso da parte dell’Aeronautica Militare (lo sarà almeno fino al 2023).

È arrivato al Malignani il nuovo aereo-scuola dell'Aeronautica Militare: il moderno Amx Ghibli rimpiazza il G-91R



«Si tratta del lieto fine di un lavoro di relazioni cominciato diversi anni fa con l’Aeronautica Militare – confessa il dirigente scolastico Andrea Carletti – per il cui successo hanno contribuito diverse persone, una su tutte il Capo di stato maggiore dell’Aeronautica, generale Alberto Rosso. Prima i nostri ragazzi potevano esercitarsi su mezzi con una tecnologia degli anni Sessanta. Ora, con l’Amx, avranno a disposizione un velivolo tecnologicamente avanzato. Credo – conclude Carletti – si tratti di un valore aggiunto per la scuola, per la città ma anche per l’Aeronautica, che tra le sue file annovera diversi diplomati del Malignani, a cui riconoscono preparazione e serietà».

L’aereo è stato costruito nei primi anni del 2000 dall’azienda Aeritalia assieme ad Aermacchi (ora entrambe nella galassia Leonardo) e alla brasiliana Embraer. Dopo i primi tempi di messa a punto, si è subito dimostrato un velivolo efficiente e valido per la ricognizione e l’appoggio tattico, e per questo è stato protagonista di diverse operazioni di mantenimento della pace nel mondo. Fu pensato per sostituire il G-91R e così è stato anche al Malignani, che pochi giorni fa ha salutato proprio un modello G-91R, dopo il C45 Beechcraft.

Ad accogliere il nuovo velivolo all’esterno dell’hangar non è voluto mancare Mauro Fasano, direttore della sezione aeronautica del Malignani. «Il velivolo, assieme alle attrezzature di terra Age (Aircraft ground equipment), sarà pienamente efficiente e diventerà un prezioso strumento di prova e di studio per gli allievi e le allieve della sezione aeronautica per quanto riguarda gli impianti di bordo come la pressurizzazione, il condizionamento e l’avionica. Una volta riassemblato, l’Amx vedrà il collaudo degli impianti e sarà oggetto di una formazione specifica per i docenti tenuta dai tecnici dell’Aeronautica». Per l’arrivo dell’Amx è stato importante anche il contributo del presidente dell’Associazione AerMalignani Antonio Pilotto. L’auspicio di tutti ora, è quello di poter organizzare, quando sarà possibile, una grande festa allargata anche la cittadinanza. «Un evento per far conoscere i nostri velivoli alla città e a tutti gli appassionati», assicura il professor Fasano, dispiaciuto per non aver potuto condividere subito, causa Covid, la gioia dell’Amx con i suoi studenti.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi