Contenuto riservato agli abbonati

Osgnetto in lutto per la morte di Marino Cromaz: aveva 69 anni

SAVOGNA. Profondo cordoglio, in Comune di Savogna, per l’improvvisa scomparsa di Marino Cromaz, stroncato a 69 anni (ne avrebbe compiuti 70 in luglio) da un malore fulminante, che alla vigilia di Pasqua l’ha colto in casa senza lasciargli scampo. Vano purtroppo l’intervento di soccorso: all’arrivo del personale sanitario per l’uomo non c’era più nulla da fare.

Cromaz, che lascia la moglie e due figlie, era figura conosciuta sul territorio di Savogna, dove risiedeva, e in particolare nella frazione di Osgnetto, dove per alcuni anni aveva gestito con la famiglia una rosticceria. In precedenza aveva lavorato alle dipendenze di una fabbrica di sedie nel Manzanese e poi in un’azienda di San Pietro al Natisone, nella zona produttiva del capoluogo valligiano. In pensione da qualche tempo, il 69enne è ricordato con parole di stima: «Siamo tutti addolorati per questa perdita», dice il sindaco di Savogna, Germano Cendou, esprimendo a nome dell’intera comunità vicinanza ai familiari.


 

Video del giorno

G7, jogging e nuoto, così Boris Johnson si prepara all'ultima giornata di vertice a Carbis Bay

Pakora con tzatziki di avocado

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi