Contenuto riservato agli abbonati

Betoniera urta i cavi elettrici: autista folgorato e soccorso

La scarica elettrica gli ha ustionato una mano. L’uomo ha perso i sensi. Subito aiutato dai colleghi di lavoro, è stato portato in elicottero all’ospedale

BUDOIA. È rimasto folgorato ieri mattina l’autista di una betoniera al lavoro in un cantiere privato a Santa Lucia di Budoia, in via Monsignor Domenico Comin. L’operaio, N.J., 51 anni, nativo della Macedonia e residente a Mira, è ricoverato all’ospedale di Udine, ma non versa in pericolo di vita.

L’infortunio sul lavoro è avvenuto intorno alle 9.45. Azienda sanitaria e carabinieri della stazione di Caneva e Polcenigo hanno ricostruito la sequenza degli eventi. L’operaio, dipendente della ditta Zanetti autotrasporti di Teglio Veneto, stava manovrando il braccio della betoniera con l’elettropompa, per versare il calcestruzzo nell’adiacente cantiere per la ristrutturazione di un’abitazione.


Il braccio meccanico ha urtato accidentalmente i cavi elettrici dell’alta tensione. La scarica elettrica lo ha raggiunto alla mano destra, procurandogli un’ustione. L’uomo è svenuto. Per circa un minuto è rimasto privo di sensi, poi ha riaperto gli occhi. Subito è stato soccorso dai colleghi di lavoro, che hanno mobilitato la sala operativa dell’emergenza di Palmanova. Sul posto sono stati mandati l’ambulanza da Sacile e l’elicottero del 118, i vigili del fuoco di Pordenone, i carabinieri.

I pompieri hanno garantito la sicurezza nelle fasi di soccorso: la linea elettrica interessata era ancora in tensione.

Solo dopo l’intervento delle squadre inviate dall’Enel è stato possibile spostare la betoniera coinvolta nell’incidente. Il 51enne è stato trasportato all’ospedale di Udine a bordo dell’elicottero. Il rientro è avvenuto in codice giallo, che indica un quadro di media gravità. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Banana bread al cioccolato

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi