Manifesti imbrattati Il Pd: è una grave deriva oscurantista

Nel mirino dei soliti ignoti la campagna nazionale a difesa dell’aborto farmacologico,  I Dem: «L’ennesimo episodio, sinora mai individuati gli autori»

SPILIMBERGO

L’imbrattamento dei manifesti della campagna nazionale a difesa dell’aborto farmacologico è solo l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie di episodi che negli ultimi anni, stanno facendo discutere a Spilimbergo sul perpetuarsi di azioni di oscurantismo e di attacco ai diritti acquisiti. A denunciarlo è il Partito democratico cittadino, il quale ricorda che «in tre anni abbiamo assistito al “tappezzamento” dell’intero centro storico con i manifesti “Parlateci di Bibbiano” e, pur denunciando, le telecamere di tutto corso Roma e dintorni non hanno ripreso alcuno».


Vanno avanti i Dem spilimberghesi: «Ci sono stati i manifesti contro la parlamentare Boldrini affissi in molte parti della città e pure in centro storico: le telecamere anche in questo caso non hanno ripreso nulla. Ci sono stati i manifesti contro l’ex presidente Conte in centro storico e oltre: nulla dalle telecamere. Il 25 aprile dello scorso anno sotto la Torre erano stati affissi cartelli offensivi contro i partigiani: anche qui le telecamere non hanno ripreso gli autori». Ora, si evidenzia, è la volta dei manifesti a difesa della libertà di scelta delle donne e al loro diritto all’autodeterminazione: «Anche in questo caso le telecamere non hanno ripreso gli autori degli imbrattamenti?».

«Dove sta andando Spilimbergo, che deriva sta prendendo? Agli autori di questi gravi fatti di oscurantismo si permette di scorrazzare e imbrattare la città così facilmente?« si chiedono da via Santorini spendendo una parola di elogio per l’ex assessore comunale alla sicurezza ed oggi eurodeputato della Lega Marco Dreosto: «Tocca dire che con altri assessori alla sicurezza certi vandalismi e incursioni politiche estremiste non avvenivano o avvenivano di raramente». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi