Contenuto riservato agli abbonati

L’Acqua Paradiso acquisita da San Benedetto

Gli stabilimenti di Pocenia chiusi dal 2017 a causa del fallimento della Unibread. Il presidente Enrico Zoppas: «Ripartiremo fra tre mesi e investiremo 10 milioni»

UDINE. Risorge l’Acqua Paradiso. La nuova vita della fonte che si origina dalle Prealpi Carniche la si deve alla San Benedetto di Scorzé (Venezia) che ha acquisito gli stabilimenti a Pocenia (Udine), fermi dal 2017 a causa del fallimento dell’emiliana Unibread della famiglia Tedesco.

La società li aveva presi in gestione quando nel 2015 il gruppo Gabeca aveva manifestato l’intenzione di abbandonare l’attività dando in affitto il ramo d’azienda.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi