Spunta il caso genitori per i figli in isolamento

Comunicazione del nome di chi se ne occupa 

Quarantene di 14 giorni per gli studenti positivi al Covid, ma stop dei dirigenti scolastici a Pordenone sulla comunicazione all’Asfo del nome del genitore che si isola con il figlio.

La norma è inserita nelle nuove Linee di indirizzo regionali della Direzione generale salute, politiche sociali e disabilità.


«Non entriamo nel merito delle decisioni famigliari tutelate da privacy – hanno sostenuto i dirigenti Nadia Poletto, Giovanni Dalla Torre e Laura Borin –. Alla scuola non spetta chiedere e registrare il nome del genitore che si isola con il figlio in quarantena Covid».

La disposizione delle linee regionali è diretta alle scuole primarie, dell’infanzia, nidi e studenti minorenni: prevede che uno dei genitori dell’alunno si isoli dal resto della famiglia.

«La lista dei genitori degli alunni in quarantena (un genitore per alunno) – recita il documento della Regione – sarà fornita al Dipartimento di prevenzione da parte del referente Covid delle scuole».

A Pordenone la norma non sarà applicata. «Ci sono tanti nuclei familiari con situazioni particolari – ha sottolineato Dalla Torre – e non sarebbe opportuno entrare in merito a decisioni che non riguardano la scuola».

Il confronto dei dirigenti è stato con il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria. «La risposta del direttore del dipartimento di prevenzione Lucio Bomben – hanno concluso i dirigenti – è stata in linea con la nostra decisione». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA



Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi