Ferite troppo gravi, muore a due settimane dall’incidente in cui aveva perso la vita un motociclista

Patrizia Grimaz aveva 59 anni: era rimasta coinvolta in un incidente in via Talmassons a Mortegliano

MORTEGLIANO. Patrizia Grimaz, 59 anni, non ce l’ha fatta. E’ morta a due settimane dall’incidente in cui aveva perso la vita anche Ermanno Germano lo scorso 1 aprile in via Talmassons a Mortegliano.

Erano da poco passate le 19 quando si era verificato l’incidente. La moto guidata da Ermanno Germano, che rientrava a casa dal lavoro, stava sopraggiungendo dal centro di Mortegliano.

Grimaz, al volante dell’utilitaria, invece, proveniva da Talmassons e doveva svoltare a sinistra. Per cause ancora da accertare i due mezzi si sono scontrati. Germano è stato sbalzato sull’asfalto riportando gravissime ferite, che ne hanno causato la morte. L’impatto è stato molto violento, tanto che l’utilitaria ha preso fuoco.


Il conducente di una betoniera, che stava passando proprio in quel momento, è stato il primo a prestare soccorso. L’uomo ha utilizzato l’acqua all’interno della cisterna per spegnere le fiamme, che avevano già avvolto l’abitacolo della macchina. La donna ha riportato ustioni di terzo grado al volto e alle mani. È stata ricoverata al centro grandi ustionati di Padova. La strada è rimasta chiusa a lungo per consentite tutte le operazioni di soccorso. Tempestivo l’intervento dei soccorsi. La centrale Sores di Palmanova ha inviato un’ambulanza e anche l’elicottero del 118, atterrato poco distante dal luogo in cui si è verificato l’incidente. Sul posto anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Udine per la messa in sicurezza dei mezzi e della carreggiata. I rilievi sono stati effettuati dai carabinieri della Compagnia di Latisana.

Fiammiferi di asparagi con aspretto di ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi