Distanze tra ombrelloni e tra sdraio, prenotazioni online, pulizia, vietati giochi e piscine: tutte le regole da seguire in spiaggia

Il ministro Garavaglia conferma le linee guida adottate lo scorso anno

UDINE. Le vacanze al mare si faranno, anche in tempi di coronavirus. Ma saranno scandite da regole rigide e controlli serrati, proprio come lo scorso anno. I bimbi non potranno più fare castelli di sabbia con i coetanei vicini di ombrellone così come gli asciugamani non potranno più essere stesi a piacimento fronte mare.

✉ Coronavirus, iscriviti alla nostra newsletter settimanale: è gratuita


Secondo le intenzioni del ministro al Turismo, al Massimo Garavaglia infatti si dovrà ripartire proprio da quelle linee guida. Saranno confermati i 10 metri quadri di area di ombreggio per ciascun ombrellone, le mascherine nei luoghi comuni, il distanziamento in spiaggia e la sanificazione continua. 

Inoltre ci sarà la proroga dall'1 al 15 giugno dell'ultima data utile per l'apertura dell'attività e la possibilità di invertire le aree di ombreggio con quelle di déhors a seconda delle esigenze, oltre che per la possibilità anche in eventuale regime di zona arancione, di consumare cibi e bevande acquistati al bar anche presso il proprio lettino o ombrellone. Ovviamente dovranno sempre essere ben differenziati i percorsi di ingresso e di uscita dallo stabilimento e non saranno ammessi giochi di gruppo in spiaggia.

Le regole
Dalla distanza tra gli ombrelloni alle prenotazione online e fino al divieto delle attività ludiche lungo la battigia, il ventaglio di misure mira offrire vacanze Covid-free, in cui nulla è lasciato al caso.

Secondo quanto immaginato lo scorso anno da Inail e Iss, in spiaggia non ci si muoverà più liberamente, ma quasi unicamente su prenotazione, anche nei lidi liberi. Gli spazi saranno disegnati nel dettaglio da stringenti misure, ma niente termoscanner all’ingresso o autocertificazioni alla mano.

Gli ombrelloni e i lettini
Secondo lo studio dei due istituti, infatti, la distanza minima tra le file degli ombrelloni dovrà essere almeno pari a 5 metri, mentre di almeno 4,5 metri quella tra gli ombrelloni posti sulla stessa fila. E le misure riguardano anche lo spazio tra lettini e sdrai, tra i quali dovranno esserci almeno 2 metri di distanza (con deroghe per persone che appartengono allo stesso nucleo familiare).

Le cabine
Anche l’ingresso alle cabine fronte mare dovrà essere contingentato. Si tratta di numeri che dovranno essere osservati sia nella cornice degli stabilimenti balneari sia nei tratti di spiaggia liberi, a cui la pandemia conferirà un nuovo assetto.

Lidi free
Nei lidi-free, infatti, non si potrà più entrare e accamparsi liberamente: secondo quanto emerso nel 2020, questi litorali, a cui si accederà su prenotazione (meglio se online), saranno gestiti dal Comune secondo le misure obbligatorie anche per gli stabilimenti balneari. Verrà favorita la turnazione e l’entrata in fasce orarie scaglionate lungo la giornata.

Tenendo conto delle specifiche caratteristiche delle spiagge libere «dovranno essere localmente definite puntualmente le modalità di accesso e di fruizione, individuando quelle più idonee ed efficaci» specificano Inail e Iss nelle maglie del documento sulla balneazione da poco pubblicato.

Registrazione
Non sarà richiesta l’autocertificazione ma si suggerisce di registrare l’ingresso dei singoli utenti per favorire il tracciamento dei contatti in caso di contagio. Inoltre, sempre per limitare il più possibile i contatti diretti tra le persone, si suggerisce ai concessionari balneari di promuovere l’utilizzo di sistemi di pagamento veloci con carte contactless o attraverso portali e app.

Niente bocce o beach volley
Niente più gare di bocce e partite di beach volley o beach tennis al mare. Durante le giornate in spiaggia sarà vietato praticare attività ludica e sportiva di qualunque genere lungo la battigia. Inoltre, per evitare assembramenti, saranno vietati giochi di gruppo, feste in riva al mare ed eventi. A essere blindate saranno pure le piscine. Dalle spiagge spariranno, quindi, con tutta probabilità, campi sportivi e giochi per i più piccoli.

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi