Contenuto riservato agli abbonati

Cade in moto e muore sul colpo a 48 anni: chi era la vittima

Igor Fantini, titolare di un bar a Villa Santina: ha perso il controllo della sua Harley sbattendo contro il guardrail. L’incidente lungo la regionale 512


CAVAZZO CARNICO. Appassionato motociclista (o «motaro», come amava autodefinirsi), Igor Fantini conosceva le curve della regionale 512 come le proprie tasche. Percorse, con la sua inseparabile Harley Davidson, centinaia e centinaia di volte, con amici che condividevano quella passionaccia. Fantini, 48 anni, di Villa Santina, ha trovato la morte proprio lì, lungo quel nastro d’asfalto tanto familiare, già punteggiato da croci e fiori che ricordano altre tragedie.

Mancavano dieci minuti alle 19: il quarantottenne ha perso il controllo della sua moto tra le gallerie che si trovano al confine tra i comuni di Bordano e Cavazzo, a Interneppo, finendo contro il guardrail e riportando un’importante mutilazione alla testa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Metropolis/13 Live Speciale Quirinale - Salti di fine stagione. Con Corrado Augias e Stefano Folli

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi