Contenuto riservato agli abbonati

Dopo la morte di Silvia automobilista indagata per omicidio stradale

SEDEGLIANO. Sul fascicolo aperto dalla Procura di Udine a seguito dell’incidente costato la vita alla ciclista diciassettenne Silvia Piccini, al posto dell’ipotesi di reato di lesioni personali gravi, da ieri, c’è quella dell’omicidio stradale.

Ed è da questa accusa che Valeria Martinuzzi, 34 anni, di Dignano, ossia la donna che si trovava al volante dell’Audi A1 contro cui la giovane si è schiantata martedì pomeriggio, lungo l’ex strada provinciale tra San Daniele e Rodeano, mentre si stava allenando in sella alla sua bicicletta, dovrà difendersi nel procedimento avviato dal pm Marco Panzeri, per cercare di...

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Studenti in piazza a Torino, scontri con la polizia

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi