Contenuto riservato agli abbonati

Maxi-impianto Kronospan, perché per Ambiente servizi l'autorizzazione non va concessa: «Rischi per salute e lavoro»

Per il presidente di Ambiente servizi Gasparotto l’autorizzazione non va concessa. «Nascerebbe una specie di inceneritore di rifiuti di legno con forti emissioni»

Un impianto che avrà pesanti conseguenze sul piano industriale, ma anche e soprattutto su quello ambientale. A sostenerlo è il presidente della società Ambiente servizi di San Vito al Tagliamento Isaia Gasparotto, già sindaco e deputato, che si mette di traverso all’ampliamento della Kronospan, leader mondiale nella produzione e distribuzione di pannelli a base legnosa per edilizia e industria, nella zona industriale Ponte Rosso.

L’impianto

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Taranto, spara contro l'auto della polizia e ferisce due agenti: la raffica di colpi ripresa dalla telecamera

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi