Contenuto riservato agli abbonati

Pordenone, una vittima positiva al virus: contagi a scuola, altre classi in quarantena

Una veduta della scuola materna di Torre, dove si sono verificati contagi ed è stata disposta una quarantena

PORDENONE. Ancora una vittima legata al Covid in provincia di Pordenone. Lunedì scorso, nel reparto di pneumologia dell’ospedale Santa Maria degli Angeli, è morta Anna Martin, 94 anni, di Prata. Lascia i figli con le loro famiglie.

I decessi da inizio epidemia, marzo 2020, a oggi sono stati 661 nella Destra Tagliamento. Sul fronte contagi, nell’Azienda sanitaria Friuli occidentale, mercoledì 28 aprile è stata registrata la positività di un odontoiatra.

Tutti occupati, intanto, in ospedale i 28 posti di pneumologia Covid, situazione derivante dalla chiusura degli altri reparti per pazienti positivi. Una decisione, quest’ultima, assunta per la dimunzione dei ricoveri nelle ultime settimane.

Sul fronte vaccinazioni, prosegue l’attività negli ambulatori dei distretti sanitari della provincia e nei tre centri vaccinali di Pordenone, San Vito al Tagliamento e, da pochi giorni, Sacile. A fronte dell’aumento delle dosi, l’attività è stata rimodulata.

L’azienda ha deciso di aumentare il numero di somministrazioni nei giorni programmati e in alcuni casi di incrementare anche il numero delle giornate di attività.

Al momento non sono previsti nuovi centri vaccinali, eventualmente solo spostamenti tra comuni.

Capitolo scuole. Il Covid ha spedito in quarantena intere sezioni e alcune classi a Pordenone, dall’infanzia alle superiori.

«Si sono registrati casi di positività nella scuola dell’infanzia del comprensivo a Torre – ha segnalato la dirigente Lucia Cibin –. A seguito della segnalazione in viale Libertà, su disposizione del Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria di Pordenone, sono state sospese le attività didattiche delle sezioni blu e rossi».

Tutti a casa per 14 giorni una cinquantina di bambini. Stessa sorte aveva avuto la prima sezione ad andare in quarantena, la viola, una settimana fa.

«Il Dipartimento di prevenzione contatta telefonicamente le famiglie per le specifiche informazioni – ha avvisato la scuola di Torre –. Le attività scolastiche sono sospese in attesa del tracciamento con tampone antigenico, come prevede la prassi sanitaria».

Il Covid, poi, non molla la presa nelle superiori: due classi sono in quarantena Covid all’Isis Zanussi, una prima al liceo Leopardi-Majorana a Pordenone e altri studenti restano in isolamento in diversi vari istituti secondari.

«All’Isis Zanussi si tratta anche di quarantene preventive degli insegnanti e tecnici di laboratorio per contatto con le due classi in isolamento – ha dichiarato il dirigente Giovanni Dalla Torre –. Andiamo avanti e raccomandiamo a studenti e famiglie la massima attenzione alle norme anti assembramento e anti contagio». —


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi