Contenuto riservato agli abbonati

Comunità di montagna, cambiano i compensi del comitato esecutivo: si aggiungono spese di viaggio e soggiorno, ecco il dettaglio

Demis Bottecchia e Ilario De Marco

PORDENONE. I compensi per presidente e componenti del comitato esecutivo delle Comunità di montagna, che tanto si attendevano, sono stati definiti dalla giunta regionale: 3.910 euro a favore del primo, 1.180 euro per gli altri. Un’approvazione preliminare, comunque: il documento dovrà passare l’esame del Cal (Consiglio delle autonomie locali), per poi finire sul tavolo della commissione consiliare competente.

Ma il guadagno per quanti saranno al timone delle Comunità di montagna non finisce qui: è necessario aggiungere i rimborsi forfetari, che non sono da poco. «Si ritiene di prevedere per il presidente e per i componenti del comitato esecutivo un rimborso forfettario mensile delle spese di viaggio e soggiorno sostenute per gli spostamenti effettuati in relazione all’espletamento del mandato – si legge nella delibera – pari a un importo massimo di 400 euro mensili per il primo e di 200 euro mensili per gli altri».


Si è già acceso il dibattito sui contenuti del documento nella Destra Tagliamento, dove le Comunità di montagna sono due, la Est denominata “Comunità di montagna delle Prealpi friulane orientali”, con sede legale a Clauzetto, che potrebbe essere guidata dal tre volte sindaco di Fanna Demis Bottecchia, e la Ovest, ossia la “Magnifica Comunità di montagna Dolomiti friulane, Cavallo e Cansiglio”, che potrebbe vedere al timone il primo cittadino di Aviano Ilario De Marco. Comunità, quest’ultima, in cui il sindaco di Maniago Andrea Carli, attuale presidente dell’Uti delle Valli e Dolomiti friulane, avrebbe voluto fare entrare il Comune da lui guidato, ma l’assemblea dei primi cittadini ha scelto diversamente. Da qui il ricorso al Tar presentato da Carli contro Regione e Comuni, che ha avuto però esito negativo per Maniago.


Proseguendo nell’analisi del documento della giunta Fedriga, si evince che non vengono definiti solamente i compensi di quanti guideranno le Comunità di montagna, ma anche dei vertici delle Comunità. Per quelle la cui popolazione complessiva dei Comuni aderenti è uguale o superiore a 10 mila abitanti, 3.130 euro andranno al presidente e 950 ai componenti del comitato esecutivo. Per le Comunità la cui popolazione complessiva dei Comuni aderenti è inferiore a 10 mila abitanti, 2.350 euro a favore del presidente e 710 dei componenti del comitato esecutivo. I forfait mensili rimangono invariati. Importi che, comunque, dovranno essere corrisposti al netto di indennità spettanti per cariche eventualmente esercitate in altro ente locale. Nel caso di amministratori che siano lavoratori dipendenti a tempo pieno non collocati in aspettativa gli importi sono ridotti di un quinto.


«Le indennità di funzione disciplinate dal presente atto spettano dalla data di trasformazione degli enti in Comunità, Comunità di montagna e Comunità collinare – si precisa nella delibera – o dalla data di elezione dei componenti degli organi delle predette Comunità se successiva alla data di trasformazione. Per le Comunità di nuova costituzione e per le Comunità di montagna le indennità spettano dalla data di costituzione degli enti o dalla data di elezione dei componenti degli organi delle predette Comunità se successiva alla data di costituzione». Ora non resta che attendere l’evolversi della situazione: i nomi dei papabili al ruolo di presidente ci sono. Da capire chi entrerà nel comitato esecutivo.


Dal gruppo della Lega che siede in assemblea civica a Maniago è arrivata anche la proposta di avere una rappresentanza delle minoranze consiliari dei municipi che fanno parte delle Comunità di montagna nell’organismo assembleare

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi