È morto Eliseo Sandri, ex presidente dell’Anmil e assessore in Carnia

UDINE. Lutto nel mondo dell’associazionismo e della politica. In seguito all’aggravarsi delle sue condizioni di salute, è morto Eliseo Sandri, già presidente provinciale della sezione di Udine dell’Anmil e già assessore a Tolmezzo e Arta Terme. Aveva 81 anni e lascia nel dolore la moglie Agostina, la figlia Elena e gli altri parenti.

A volerlo ricordare è anche l’attuale presidente territoriale dell’Associazione nazionale Mutilati ed Invalidi sul Lavoro Luigi Pischiutta: «Ha lasciato un vuoto nella nostra associazione e nella famiglia, in entrambe le situazioni si è speso con impegno e dedizione.

I suoi interventi sempre puntuali, interessanti e critici nei confronti dei detentori del potere erano distanti da ogni piaggeria e riverenza. Se riteneva che le scelte non fossero opportune e utili per i soci le sue critiche non risparmiavano nessuno.

Era una persona molto stimata da tutti i soci, che ne hanno apprezzato la serietà, la tenacia e la caparbietà. A lui va il nostro grazie – chiude Pischiutta – e le più sentite condoglianze alla famiglia».

Era nato a Rivalpo, frazione di Arta Terme, nel 1939 e risiedeva a Tolmezzo; conseguì il diploma di perito elettronico al Malignani di Udine, poi emigrò in Francia dove subì un infortunio sul lavoro.

Rientrato nel 1962 fu assunto alla Cartiera di Tolmezzo con funzioni impiegatizie; andato in quiescenza nel 1966 ricoprì vari incarichi amministrativi: assessore al Bilancio e successivamente all’Agricoltura nel Comune di Arta Terme e revisore dei conti presso la Fnp Cisl Alto Friuli.

Entrato nell’Anmil fu presidente dal 2005 al 2013 collaborando con tutti i soggetti operanti nel mercato del lavoro per la tutela dei diritti degli invalidi infortunati; rendendosi disponibile al dialogo con chiunque si fosse dimostrato propositivo per il futuro dell’associazione. —
 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi