Contenuto riservato agli abbonati

Piace la app che “salva” il cibo: «Risparmi evitando gli sprechi»

Gli invenduti di bar e market offerti a prezzi ridotti. Pensata per gli studenti è usata dalle famiglie

La spesa va da un minimo di 2.99 a un massimo di 4.99 euro. Non sai cosa hai comprato esattamente, perché questa è la sorpresa. Ma sai dove, a che ora dovrai passare a prendere la tua magic box e la tipologia di prodotti che ti potrebbero capitare all’interno.

Prodotti che resterebbero invenduti sugli scaffali del supermercato o sui banconi di bar e pasticcerie o nelle cucine dei ristoranti. Così, il cibo perfettamente buono, invece che buttarlo viene messo a disposizione a prezzo ridotti.

Eccola la app Too Good To Go a cui ormai molte attività anche nel capoluogo friulano – oltre una quarantina – hanno aderito. E se all’inizio era stata pensata per attrarre gli studenti universitari, ora viene usata dalle famiglie. Molte, non lo nascondono, la utilizzano come aiuto per risparmiare nella spesa mensile.

Lo conferma Marcella Fagone della gastronomia di viale Palmanova. «Al giorno, in media, offro una decina di magic – afferma – e vedo che viene apprezzata tanto la qualità dei prodotti, molti dei quali siciliani, e dei piatti che cucino. Ho clienti che quotidianamente vengono a ritirarle e si tratta sopratutto di famiglie».

Tra le prime attività ad aderire in città alla app all’inizio del 2019 c’è stata la ciclofocacceria Mamm, in Largo Del Teatro, specializzata in focacce artigianali pugliesi.

«Questa app – spiega il titolare Roberto Notarnicola – rispecchia la nostra filosofia di ridurre gli sprechi alimentari. Inizialmente avevamo cercato di donare ciò che restava invenduto ad alcune associazioni ma complicazioni burocratiche avevano reso difficile tale collaborazione. Il numero delle magic varia a seconda dei giorni, riscontriamo che c’è tanta richiesta e che appena vengono pubblicate le esauriamo». Frutta, verdura, ma anche latticini o gnocchi si possono trovare nelle magic box proposte dal supermercato Bottegone nei punti vendita in viale Forze Armate e via Chisimaio.

«Puntiamo molto nell’offrire ai nostri clienti – spiega il responsabile Marco Tomadini – dei prodotti di qualità e sempre freschi anche se prossimi alla scadenza. Inizialmente c’era diffidenza poi, anche grazie a un servizio televisivo, l’interesse e la curiosità sono aumentati. Mettiamo a disposizione circa una decina di magic al giorno e vengono esaurite». Quando si aprono le magic del bar panificio Chiarandini di viale Palmanova si possono trovare pasticcini, brioche, pane e focacce. «Cerchiamo di variare – spiega la titolare Elisa Corazza –, mettendo sia dolce che salato. C’è molta richiesta».

Da sei anni Roberta Steppich gestisce la pasticceria Le mille dolcezze di via San Paolo specializzata nelle creazioni con la pasta di zucchero e nei cupcake. Una passione nata da un “errore”, quello del pasticcere che non le aveva realizzato a regola d’arte la sua torta per i 18 anni. «E così ho deciso che avrei voluto fare sempre belle torte».

«Ho aderito più di un anno fa e ha sempre funzionato» spiega. Dunque, si sceglie la box, si paga online, ci si presenta all’orario del ritiro mostrando il codice corrispondente. Il resto è sorpresa. 


 

Patate novelle croccanti con asparagi saltati, uova barzotte e dressing allo yogurt e senape

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi