Maggio che sembra inverno: nove gradi sotto la media, in pianura pioggia e cielo coperto

In pianura pioggia e cielo coperto, a Cividale il primato del freddo con 10 gradi Da domani la situazione migliorerà e le temperature saranno più miti

UDINE. Un 6 maggio, quello del 2021, decisamente freddo dal punto di vista meteorologico. Diametralmente opposto a quel 6 maggio del 1976, caldo e assolato, che tutti i friulani dai 50 anni in sù hanno scolpito nella memoria. Questo 6 maggio intanto si farà ricordare se non altro per le temperature molto al di sotto della media, in particolare sulla pianura. Secondo le rilevazioni dell’Osmer Arpa, a Udine ieri la massima ha toccato i 12 gradi, decisamente pochi, circa 9 gradi meno della norma, visto che in questo periodo dell’anno dovremmo avere sui 21, 22 gradi. A Trieste e in genere sulla costa è andata meglio, con la colonnina di mercurio che è salita fino a 18 gradi. Se consideriamo le località di montagna, la temperatura massima è stata di 7 gradi a Tarvisio, mentre dovrebbero essercene 16, 17. Nel Pordenonese si è arrivati a 13, 14 gradi, a seconda delle zone. In questo quadro Cividale, con i suoi 10 gradi di massima, sembra non avere rivali. «Nuvolosità e pioggia - dice il previsore dell’Osmer Arpa Arturo Puccillo - hanno impedito il soleggiamento in pianura, così la massa d’aria fresca transitata nella notte, non è stata stemperata dal sole, a differenza di quanto avvenuto sul litorale». Negli ultimi 20 anni sembra che non siano stati registrati, in regione, valori così bassi in questo periodo, si potrebbe addirittura superare il 2012 e il 2013, che segnarono temperature ben al di sotto della media.

Nei prossimi giorni, già da oggi e più marcatamente domani e domenica, dovremmo comunque riporre nell’armadio maglioni invernali e giubbotti pesanti. «Domani (oggi per chi legge) passerà un veloce fronte freddo atlantico - spiega Puccillo – , che porterà instabilità e piogge sparse, in particolare nel pomeriggio. Poi assisteremo a un netto miglioramento soprattutto sabato e domenica, quando dovremmo raggiungere le temperature normali di questo periodo, sui 20 gradi e oltre. Lunedì sarà ancora caratterizzato da tempo buono, per martedì c’è incertezza, arriverà un fronte umido da sud, ma con temperature più miti».


L’inizio di maggio è sulla falsariga di un aprile fresco, molto più fresco della media degli ultimi 20 anni e pure piovoso. «Dall’inizio della primavera - aggiunge il previsore Osmer - ha piovuto un po’ di più della norma, l’accumulata è stata di 210 millimetri, mentre la norma è di 140, quindi circa il 50% in più di precipitazioni nella zona di Udine. Sulla costa circa il 30% di pioggia in più, a Grado siamo nella media. Ad aprile abbiamo avuto neve a bassa quota, con episodi importanti sul Carso e sulle Valli del Natisone. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Antartide: Pine Island, il timelapse del ghiacciaio che si sbriciola

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi