Contenuto riservato agli abbonati

Positivi al Covid, classe chiusa: docenti e venti ragazzi a casa. Rinviate le prime comunioni

La scuola media Fermi

CANEVA. Il Covid chiude la classe 2C nella media Fermi a Caneva. Venerdì 7 maggio una ventina di alunni è rimasta a casa in attesa del tampone.

Dopo il caso della materna a Stevenà – istituto chiuso e quarantene – si registrano nuovi casi di positività: il bollettino della protezione civile conta 35 positivi e 88 persone in quarantena.

“Sospensione delle attività didattiche in presenza in attesa del test rapido per alunni e docenti”: è la comunicaziuone dell’istituto comprensivo Zanzotto ai genitori e insegnanti della media di via Marconi.

«Il Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria di Pordenone dopo l’esito di positività nella 2C ha disposto di tenere preventivamente a casa gli alunni dal 7 maggio – si specifica – . Gli alunni saranno tenuti a seguire le indicazioni igienico comportamentali anticontagio sino alla data del test rapido, che l’Asfo effettuerà a scuola».

Il calendario è da definire: verrà comunicato tempestivamente dall’Azienda sanitaria, per decidere quando i ragazzi torneranno in aula.

«Da ieri è stata avviata la didattica digitale con lezioni online» assicura la scuola, evidenziando che le attività saranno garantite da remoto.

La didattica digitale continuerà per tutto il periodo di isolamento: i tempi dipenderanno dagli esiti del test rapido rino-faringeo. In caso di positività la quarantena disposta dalle nuove linee guida regionali prevede 14 giorni a domicilio.

Il Covid ha bloccato anche le comunioni a Stevenà. Di fronte ai casi di bambini positivi al Covid nei plessi del comprensivo Zanzotto, la parrocchia di Caneva ha rinviato la celebrazione.

«Prime comunioni rinviate a Stevenà a causa di alcuni imprevisti» ha scritto l’arciprete canevese don Alberto Botteon sul bollettino parrocchiale, ricordando che la prima comunione è rinviata a data da destinarsi.

Non c’è solo la materna a Stevenà chiusa, altri casi di contagi e quarantene sono stati segnalati dal Dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria, anche nella primaria a Caneva, dov’è stata isolata una sezione , e in altri plessi nella Pedemontana.

«I contagi familiari sono all’origine delle positività degli alunni del comprensivo, le scuole sono sicure» osservano alcune insegnanti . —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Terremoto in Australia, il momento della scossa: il sisma sorprende gli sciatori

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi