Il sindaco di Gorizia Ziberna si è vaccinato e lancia un appello: “Prenotatevi, è l’unica strada per riprenderci la vita di prima”

GORIZIA. Ha atteso pazientemente il suo turno. Ed è giunto il

suo momento. Il sindaco Rodolfo Ziberna si è vaccinato

contro il Covid-19 e, nell’occasione, ha voluto lanciare un caldo e

forte appello a tutti i goriziani affinché facciano la stessa scelta senza tentennamenti e incertezze per sconfiggere questo nemico subdolo e invisibile che ha rivoluzionato le vite di tutti noi.

Vaccini agli over 60 a villa Manin, quasi esauriti duemila posti per il Johnson&Johnson

«Giunto il mio turno, finalmente sono riuscito a vaccinarmi - sottolinea il primo cittadino -. Rivolgo un grazie al personale ospedaliero che si sta prodigando per aumentare la platea dei vaccinati. E invito tutti coloro che possono farlo a prenotare affinché possano essere immunizzati nel più breve tempo possibile. Ci ho impiegato due minuti per farlo attraverso il mio cellulare nella pagina a ciò dedicata dalla Regione: la procedura è molto snella. L’unica strada per riprenderci la vita di prima è il vaccino. Fatelo per voi e per chi vi è vicino».

Prenotare i vaccini al banco: ecco l'elenco completo delle farmacie abilitate in Friuli Venezia Giulia

Un appello nobile, rivolto a chi è incerto e a chi sta rimandando l’appuntamento con il vaccino in attesa dell’immunità di gregge. Ziberna ha voluto lanciare un messaggio, in parallelo, anche sul suo profilo Facebook, diventando di fatto il testimonial della vaccinazione. Già nelle scorse settimane aveva partecipato a un’iniziativa davanti al San Giovanni di Dio con altri sindaci dell’Isontino. Iniziativa che aveva l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini.

Prenotazione per i cinquantenni in Friuli Venezia Giulia: oltre 20 mila le adesioni alla campagna vaccinale

«Mi sono vaccinato e l’ho fatto convintamente dopo aver atteso regolarmente il mio turno perché più gente si vaccina e più in fretta usciremo da questa epidemia che ci sta togliendo momenti importanti di vita», la sottolineatura di Ziberna.

Che ha rinnovato il suo ringraziamento al personale dell’Azienda sanitaria universitaria giuliano isontina (Asugi) «impegnato, fin da subito, a curare, a salvare vite e oggi anche a vaccinare. Un caldo invito a chi non lo avesse ancora fatto a prenotare il suo appuntamento. È il momento della responsabilità. È il momento di volerci bene, a noi, ai nostri familiari, ai nostri amici, alla società in cui viviamo. Mandiamo via il Covid-19 dalle nostre vite.

Vacciniamoci», l’invito/appello che il sindaco rivolge a tutti i suoi

concittadini. «Facciamolo senza alcuna incertezza o ansia».

Video del giorno

Napoli, il boss in Ferrari alla comunione del figlio

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi