Contenuto riservato agli abbonati

Ombrelloni distanziati e ritocchi ai prezzi: ecco come le spiagge si preparano a riaprire

LIGNANO. Dopo un primo assaggio d’estate, che lo scorso fine settimana ha attirato a Lignano circa 80 mila persone, la riviera friulana si prepara al debutto ufficiale della stagione balneare 2021. Tra novità e conferme, infatti, sabato 15 maggio tutti gli uffici spiaggia di Lignano e Grado apriranno le porte ai primi spiaggiaioli dell’annata. I picchetti sono, per la maggior parte, allestiti.

Regole e divieti: ecco cosa cambierà nelle prossime settimane

Sebbene ancora stretto tra le misure anti-Covid, e quindi con ombrelloni distanziati, è agognato il ritorno alla vita da mare, tanto per gli imprenditori del settore quanto per i fedelissimi della spiaggia che, però, si trovano a fare i conti con qualche aumento di tariffa.

Mentre i prezzi dei sette uffici spiaggia della Lignano Pineta spa «sono in linea con quelli degli anni passati», afferma il presidente Giorgio Ardito, gli altri due stabilimenti hanno aumentato i costi. Al 7 bis «le tariffe sull’attrezzatura da spiaggia sono aumentate tra il 2 e il 3%», afferma il gestore Guerrino Paschetto. E all’8, La Sacca, «è diminuito lo sconto sugli abbonamenti», dice Lara Moretti.

Lignano preparara la spiaggia per la nuova stagione

Inoltre, a Sabbiadoro «a causa di un aumento generalizzato dei costi, come le materie prime e la fornitura di servizi, abbiamo deciso di alzare del 2 per cento tutte le tariffe», spiega Emanuele Rodeano, presidente della Lisagest spa.

Vacanze al tempo del Covid, a Grado e Lignano prenotazioni in aumento del 30% rispetto a un anno fa

Non solo: a Riviera, il costo del singolo affitto di lettini e ombrelloni è rimasto invariato, ma ad aumentare è l’abbonamento stagionale il quale «è cresciuto del 13 per cento (maggiorazione quantificabile in circa 100 euro) – dice Renzo Pozzo, presidente della Sil spa –. Per tutti gli abbonati c’è, però, maggiore spazio tra un ombrellone e l’altro».

E lo stesso succede anche all’Isola d’oro. «Abbiamo ripensato la spiaggia e, con essa, anche il listino prezzi – annuncia Alessandro Lovato, presidente Git –. In certe zone i costi sono lievitati perché abbiamo aumentato le distanze tra un ombrellone e l’altro, mentre in altri tratti i prezzi sono stati abbassati». Oltre alla spiaggia in concessione alla Git, le tariffe sono state ritoccate anche nelle altre porzioni di litorale gradese: è accaduto nella spiaggia Costa Azzurra, in cui al Piper Beach il costo dell’attrezzatura è aumentato del 10%, e anche a Grado Pineta.

A Lignano e Grado la stagione balneare scatterà il 15 maggio, tra regole ferree e nuove misure

Al Costa del Sol, infatti, l’ombrellone si paga 1 euro in più dell’anno passato. «Abbiamo ampliato la gamma di servizi creati su misura per la clientela», spiega Bruno Troian della Piper Beach. «I prezzi sono leggermente variati – prosegue Eleonora Corbatto della Costa del Sol –, anche se non possiamo staccarci troppo dalle tariffe a cui i nostri clienti sono abituati».

Messi sulla bilancia, i rincari non sembrano scoraggiare gli appassionati delle vacanze al mare. «Le prenotazioni di lettini e ombrelloni stanno andando bene – sottolinea infatti Pozzo –: se si continua così la stagione andrà bene”. Andamento positivo confermato, peraltro, anche nel resto del litorale.

Come nel 2020, a Lignano Riviera ci saranno varchi separati per accedere alla spiaggia. Con tanto di hostess, infatti, sono previste entrate ad hoc per i clienti degli stabilimenti, e quindi per chi effettivamente affitta lettini e ombrelloni. Allo stesso modo, lungo gli otto chilometri di spiaggia lignanese sarà vietato – da un’ordinanza che il sindaco firmerà a stretto giro – stendere l’asciugamano sul bagnasciuga e, nei tratti di arenile libero, i posti ombrellone saranno contrassegnati da appositi picchetti.

Le prenotazioni online sono caldeggiate e i turisti saranno tracciati. «I protocolli che seguiremo saranno gli stessi della passata estate – sintetizza Rodeano –. Dalla nostra parte abbiamo l’esperienza e speriamo, quindi, di riuscire a fare ancora meglio dello scorso anno».

Come detto, sono molte le novità che la città offrirà ai turisti. Torna, infatti, l’animazione in spiaggia (alla Beach Arena di Sabbiadoro) e «a Pineta la Zona vip è stata ampliata – spiega Ardito – con nuovi lettini più da una piazza e mezza. Inoltre, i piattelli con il portaoggetti si aprono con un braccialetto ricaricabile».

Video del giorno

Crudeltà e orrore in un macello di Cremona, la video-inchiesta

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi