Contenuto riservato agli abbonati

Giro d’Italia sullo Zoncolan, piano per portare 3 mila tifosi

L’obiettivo è scongiurare la chiusura totale al pubblico negli ultimi km di salita. Prenotazioni per salire e distanziamento anti Covid, ma c’è ancora l’ostacolo neve



Obiettivo tremila. Una settimana per raggiungerlo e riuscire così ad assicurare alla tappa più attesa del Giro d’Italia, che sabato è partito da Torino – va detto, con tanta gente sulle strade – una degna cornice di pubblico. Sì, perché è chiaro dalle prime giornate al seguito della corsa rosa, che quello del 22 maggio sarà uno snodo cruciale di questa avventura ciclistica.


La Marostica-Zoncolan, con arrivo in quota dal versante di Sutrio, sarà la prima grande montagna della corsa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Expo 2020: Leonardo porta a Dubai #T-TeC, il concorso di tecnologia di Telespazio

Rosti di uova e rapa rossa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi