Nuovi parametri, le proposte delle Regioni al governo: “Superare indice Rt”. Ecco quando scatterebbe la zona rossa

Massimiliano Fedriga (foto di Massimo Silvano)

TRIESTE. "Le Regioni hanno presentato al Governo la loro proposta per la revisione degli indicatori decisionali, offrendo la massima disponibilità ad un'ulteriore interlocuzione con l'esecutivo. L'obiettivo è quello di avere parametri chiari, fortemente semplificati e in grado di generare automatismi per quel che riguarda gli scenari che coinvolgono le attività sociali ed economiche".
 

Lo dichiara Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli Venezia Giulia, nel suo ruolo di presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.


PER APPROFONDIRE. Che cosa sappiamo dei nuovi parametri e perché le Regioni e i tecnici vogliono abbandonare l'indice Rt


"A seguito della situazione pandemica contingente nel Paese è prioritario - prosegue - superare l'attuale incidenza dell'Rt come parametro guida per determinare lo scenario nei diversi territori, a vantaggio del tasso di incidenza e del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e in area medica".


"Il nostro auspicio è che si arrivi, entro questa settimana, ad una proposta condivisa Governo-Regioni che vada in questa direzione. Un'intesa che andrà comunque considerata come una proposta transitoria che tenga conto degli attuali meccanismi, ma che vada collocata - conclude Fedriga - nell'ottica di superare definitivamente il sistema delle zone se le condizioni di diffusione del virus lo permetteranno".

La zona rossa
Stabilire un numero minimo di tamponi da effettuare, proporzionato ai 4 livelli di rischio legati all’incidenza, che corrispondono ad altrettanti colori: in zona rossa, che scatterebbe con oltre 250 casi Covid su 100mila abitanti, andrebbe effettuato un minimo di 500 tamponi. In arancione, tra i 150 e i 249 casi, il minimo è 250. In gialla, tra i 50 e 149 casi, se ne effettuano almeno 150. In bianca, fino a 49 a casi, almeno 100. È quanto chiedono le Regioni durante l’incontro con l’Esecutivo che - si apprende dai governatori - avrebbe manifestato «apertura» sulla proposta, che dovrà trovare risposta concreta nei prossimi giorni.

Video del giorno

Morte del sindacalista, schiaffo al responsabile della sicurezza in diretta tv

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi