Contenuto riservato agli abbonati

Tiene la torcia in bocca per rubare in un bar: scoperto grazie al Dna

Un uomo di Udine condannato a un anno e quattro mesi. Aveva puntato le slot machine “Al sorriso” di Lestans

SEQUALS. Quella pila dimenticata a Lestans più di cinque anni fa gli è costata una condanna per furto. A incastrarlo, le tracce di saliva lasciate su una piccola torcia usata durante un furto al bar Al sorriso di Lestans. In quell’occasione portò via un cambiamonete e il denaro contenuto in alcune slot machine: un colpo da 7.500 euro, con una “macchia”.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi