Contenuto riservato agli abbonati

Comunità di montagna, dopo le critiche si difende il sindaco Carli: «Compensi? Dico no da 8 anni»

Il sindaco spiega le sue posizioni dopo le tante critiche che gli sono state rivolte: «Ho scelto pensando ai cittadini. Nel comitato esecutivo per garantire servizi»

Maniago

È stato accusato di incoerenza per avere votato a favore dello statuto della Comunità di montagna est, nonostante l’atto non fosse stato portato in consiglio comunale, e per avere fatto ingresso nel comitato esecutivo, nonostante avesse presentato ricorso al Tar contro la decisione di inserire Maniago nell’ente orientale: al sindaco Andrea Carli non sono state risparmiate aspre critiche.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

I nomi della Rosa. Con Luciana Castellina e Stefano Massini, Francesco Bei e Karima Moual

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi