Contenuto riservato agli abbonati

Addio al medico Roberto Danielis, lavorò a Palmanova e San Giorgio

PALMANOVA. Non era un medico come tanti Roberto Danielis, 68 anni. Alle indubbie qualità professionali univa quelle umane, che lo portavano a essere un esempio per tutti.

A piangerlo assieme ai familiari, ci sono i colleghi e i suoi assistiti. Dopo la laurea all’ateneo giuliano e la specializzazione, sempre a Trieste, aveva lavorato come neurologo prima a Gorizia, quando ancora l’ospedale aveva sede in via Vittorio Veneto e poi in qualità di responsabile del servizio, nell’ospedale della sua città natale, Palmanova.

Raggiunta l’età della pensione, aveva quindi intrapreso un’attività libero-professionale alla Nova Salus e allo studio Pelos di Sagrado, continuando a venire apprezzato per la cura di patologie come il morbo di Parkinson per la quale ha rappresentato un punto di riferimento.

Proprio i colleghi ne ricordano non soltanto la grande preparazione clinica, ma anche virtù sempre più preziose quali l’etica del lavoro, la disponibilità estrema, la sensibilità, la rettitudine, la totale dedizione ai pazienti nei confronti dei quali riusciva ad avere sempre una grande empatia, la sottile ironia. Una vita, la sua, spesa per la medicina.

La perdita di Danielis scuote una comunità intera, non solo confinata a Gorizia, dove risiedeva. Perché lui ascoltava tutti, non facendo mai mancare la propria professionalità e quel calore umano che, molte volte, vale quanto il migliore dei farmaci.

Di queste sue rare doti, si potrebbero fare molti esempi: basterebbe chiedere a uno qualsiasi dei migliaia di pazienti che, negli anni, ha avuto in cura.

Quando il Centro Alzheimer dell’Azienda per i servizi alla persona Giovanni Chiabà di San Giorgio di Nogaro si era dotata del “Modulo del sollievo” (la possibilità di accogliere i malati anche di notte per uno o più giorni la settimana e brevi periodi) aveva accettato di far parte del gruppo di supporto gratuito a ospiti e famiglie.

«Ma di esempi del suo grande cuore – raccontano i pazienti – se ne potrebbero fare molti. Danielis è stato un grande medico». —




 

Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi