Contenuto riservato agli abbonati

Sacile, un censimento per difendere le rondini da chi distrugge i nidi: ci sono 150 esemplari

Le operazioni di censimento delle rondini

SACILE. Ventisette nidi di rondine e tre di rondine montana: li hanno contati – domenica 13 giugno - Alessandro Sperotto (Lega anticaccia) e l’ornitologo Pierluigi Taiariol.

«Numeri dei nidi di rondine allineati al censimento del 2020 – ha detto Sperotto – con un positivo riscontro sotto i portici in piazza del Popolo. Purtroppo sono stati raschiati i nidi sotto i portici dell’antico palazzo Ettoreo in Campo Marzio».

Nel 2020 i nidi di rondine erano 28, più altri due di rondine montana: i conti tornano nella mappa digitale dell’ornitologo Taiariol.

«Tanti nidi sono spariti in Campo Marzio – ha verificato Taiariol –. La tutela delle rondini durante la riproduzione deve essere una priorità».

L’alibi di chi distrugge i nidi è quasi sempre quello della pulizia, per evitare le deiezioni sul selciato.

«Le rondini sono un fattore prezioso nell’ecosistema urbano – hanno detto gli animalisti – perché sono gli “spazzini”».

In piazza del Popolo, in via Garibaldi e via Gasparotto le rondini si alimentano con milioni di insetti ogni mese, zanzare comprese.

«Le rondini si sono concentrate sotto i portici in piazza del Popolo e trade del centro città – ha aggiunto Sperotto –. Il corso del Livenza funziona come un “supermarket” di insetti e sul fiume sono stati avvistati anche un germano reale con i piccoli, un tuffetto e altre specie.

La qualità ambientale delle aree intorno al fiume è importante e anche il rispetto dei nidi di rondiine».

Mancano all’appello i balestrucci, che forse preferiscono i cieli della Pedemontana e nidificano pure a Pordenone.

«In media ogni nido – ha dettaglia Taiariol – ha quattro pulli», cioè gli animali giovani.

Un calcolo a braccio di circa 120 nascite, anche se il meteo freddo e piovoso di maggio non ha favorito le migrazioni.

La “demografia” a Sacile, come a Pordenone, è aggiornata per creare, nell’arco di dieci anni, un campione valido con l’elaborazione della mappa in Gps».

Nel 2014 i nidi di rondine erano venti, 43 nel 2019. L’osservatorio in una decina d’anni permetterà di avere un campione valido: la stima sostenibile nell’area urbana del monitoraggio 2021 è quella di un totale di circa 150 rondini, tra adulti e nati.

Due covate di media a stagione, tre o quattro uova in ogni nido e la bellezza dei loro voli per fare il “pieno” di insetti».—

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Come mantenere i muscoli tonici: gli esercizi per rallentare la sarcopenia

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi