In ricordo di Silvia Piccini, la giovane ciclista morta in un incidente: il gruppo di Sedegliano salutato a Roma dal Papa

SEDEGLIANO. Portare in giro per l'Italia il ricordo di Silvia Piccini, ciclista diciassettenne investita e uccisa ad aprile mentre si allenava sulla strada che da San Daniele del Friuli collega Rodeano. E sensibilizzare sul tema della sicurezza sulle strade.

In ricordo di Silvia, il gruppo di Sedegliano arriva a Roma

È questo l'obiettivo dei dodici ciclisti friulani del gruppo Picchio Rosso che, partiti lunedì 7 giugno da Sedegliano alla volta di Roma, domenica 13 sono arrivati nella capitale e si sono fermati al Vaticano.

Qui, nel corso dell’Angelus, hanno ricevuto anche il saluto di papa Francesco.

L’ANGELUS DEL PAPA CON IL SALUTO AL GRUPPO DI SEDEGLIANO

Il gruppo, con in testa il papà di Silvia che indossava la maglia rosa conquistata dal ciclista friulano De Marchi al Giro d’Italia (“Ho pedalato con Silvia nel cuore fino a Roma”, ha detto), tornerà a Sedegliano in serata, intorno alle 20, e sarà ricevuto da sindaco e giunta.

Video del giorno

L'Aston Villa batte lo United e i suoi tifosi prendono in giro l'esultanza di Ronaldo

Granola fatta in casa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi