Sicurezza antisismica a scuola Lavori no-stop alla Ungaretti

Avviato il secondo lotto, interessata l’ala dell’istituto con i laboratori e la mensa Cescon: «Stiamo pianificando il progetto per sistemare gli uffici e la palestra»

PRATA

Appena terminato l’anno scolastico sono partiti i lavori di adeguamento antisismico alla mensa e ai laboratori della scuola media Ungaretti di Prata. Si tratta del secondo di tre lotti funzionali per i lavori di adeguamento dell’intero istituto situato in centro.


«Sono iniziati i lavori per l’adeguamento antisismico della seconda ala laboratori-mensa della scuola media – ha annunciato la vicesindaco con delega ai lavori pubblici Katia Cescon – . Dopo aver messo in sicurezza il blocco centrale delle aule si riparte per intervenire sul blocco adiacente. Garantire scuole antisismiche è fondamentale per la sicurezza dei ragazzi, in particolar modo nei territori più a rischio come il nostro». Assicura Cescon: «Questo non sarà l’ultimo intervento, in quanto stiamo lavorando già da tempo al progetto della parte dell’istituto che comprende gli uffici e la palestra».

I lavori vengono eseguiti dall’impresa Nadalin di San Vito al Tagliamento e dalla ditta Vanin di Valdobbiadene. Le due imprese si sono aggiudicate l’opera presentando un’offerta di ribasso del 14,54 percento, pari a 83.677 euro. L’opera ha un costo stimato di 850 mila euro, finanziati per 242.500 euro con fondi comunali e per 607.500 euro da un contributo statale. La progettazione dell’intervento è stata redatta dallo studio associato Archeng di Pordenone. I lavori alla Ungaretti seguono a stretto giro i lavori di adeguamento antisismico delle primarie Serra di Villanova e Brunetta di Prata di Sopra: lavolontà della giunta Favot è di riqualificare l’intera scuola media. Trattandosi di un edificio molto grande si è deciso operativamente di procedere per stralci funzionali. Tale decisione è stata presa sia per le dimensioni dell’edificio –essendo un intervento molto importante a livello economico è più semplice reperire i fondi un po’ alla volta– sia per le esigenze didatttiche (la scuola non è mai stata chiusa).

Il primo lotto già concluso, ha riguardato il corpo centrale (ala est) che comprende il blocco delle aule. Il secondo lotto, i cui lavori sono appena partiti, riguarda l’ala sud comprendente mensa e laboratori. Il terzo e ultimo lotto, già in fase di progettazione, riguarderà l’ala degli uffici e la palestra. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Video del giorno

L'abbraccio Muti-Mattarella, il Maestro regala al Presidente la sua bacchetta: "Lei dirige un Paese"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi