Una viabilità alternativa per i mezzi pesanti

SAN LEONARDO

L’incidente verificatosi lunedì scorso lungo una strada bianca di Altovizza, dove un camion sul quale era caricata una macchina operatrice si è rovesciato su un fianco, finendo quindi in mezzo alla boscaglia, «è l’ulteriore dimostrazione dell’utilità del tracciato di prossima realizzazione tra le cave di Clastra e il ponte di Tarpezzo».


Lo sostiene il sindaco di San Leonardo, Antonio Comugnaro, che ha fortemente voluto l’opera, progettata – e già appaltata: i lavori partiranno a breve – grazie alla collaborazione del Comune di San Pietro al Natisone, sul quale ricade il futuro percorso, della lunghezza di circa 2 chilometri e mezzo.

«Le strade attuali – sottolinea il primo cittadino di San Leonardo, ringraziando il collega del capoluogo valligiano, Mariano Zufferli, per aver appoggiato l’operazione – non sono in grado di sostenere il transito dei mezzi pesanti. C’è infatti il costante rischio di incidenti. Di qui la decisione di costruire una viabilità alternativa».

L’intervento comporterà una spesa complessiva di circa 250 mila euro. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video del giorno

Come soggiornare gratis in case da sogno prendendosi cura dei cani e gatti che ci vivono

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi