Ancora furti di fitofarmaci: blitz dei malviventi nel consorzio agrario di Villa Vicentina

Un altro furto di fitofarmaci si era verificato, nella notte tra giovedì e venerdì, al centro di raccolta essiccatoio Bozzoli di via San Marco, a Basiliano

VILLA VICENTINA. Sesto furto in meno di due anni nella sede del Consorzio agrario di Villa Vicentina, in viale Trieste. È successo nella notte tra sabato e domenica, attorno alle 2. I ladri, utilizzando un piccone, hanno aperto una grata in ferro e sono riusciti a entrare all’interno del magazzino. Il sistema di allarme si è attivato immediatamente e sul posto sono accorsi i carabinieri delle stazioni di Fiumicello Villa Vicentina e Torviscosa e gli agenti dell’istituto di vigilanza Vedetta Due Mondialpol.

Non è ancora chiaro che cosa siano riusciti a portare via i malviventi prima di darsi alla fuga disturbati dal suono dell’allarme e dall’arrivo delle forze dell’ordine. Lunedì 21 giugno il responsabile, Daniele Vrech, provvederà a fare l’inventario. «Hanno forzato una grata di ventilazione e sono entrati – racconta amareggiato –. Dalle immagini delle telecamere si vedono due persone, che peraltro hanno agito con il volto scoperto. Sembra abbiamo portato via alcuni fitofarmaci, quelli utilizzati per la soia in particolare, ma dobbiamo ancora fare l’inventario per capire l’entità del furto. Abbiamo trovato alcune scatole vuote fuori dal magazzino, gettate mentre stavano scappando. Cercavano fitofarmaci. All’interno del nostro negozio non sono nemmeno entrati. Ci mancavano solo i furti, che purtroppo nel nostro consorzio sono fin troppo frequenti. La situazione è già complessa. Proprio non ci voleva».

Un altro furto di fitofarmaci si era verificato, nella notte tra giovedì e venerdì, al centro di raccolta essiccatoio Bozzoli di via San Marco, a Basiliano. Erano stati rubati prodotti utilizzati in agricoltura, una motosega e due flex. Oltre 15 mila euro il bottino. La scorsa settimana, a Rivignano, invece, dopo aver forzato un lucchetto, i ladri avevano ripulito il magazzino di un’azienda agricola portando via attrezzi da lavoro e fitofarmaci. Ladri in azione, nella stessa notte, anche in un capannone di un’azienda di Passons (Pasian di Prato) dov’era stato aperto un mobile all’interno del quale c’erano i fitofarmaci. Si dice allibita, nell’apprendere la notizia, Laura Sgubin, sindaco di Fiumicello Villa Vicentina. «Subire un ennesimo furto è la riprova che l’azienda viene presa di mira in cerca di prodotti precisi – il commento di Sgubin –. Oltre alla vicinanza mia personale e di tutta l’amministrazione sono a disposizione per approfondire insieme eventuali misure per contrastare queste reiterate violazioni». —

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi