Contenuto riservato agli abbonati

Farmacista vinta dal male muore a 42 anni

La Bassa in lutto per la scomparsa di Ilaria Cidin: ha lavorato anche a Udine, Tavagnacco e Monfalcone

CERVIGNANO. Da un anno lottava contro la malattia «a testa alta, senza mai farsi scoraggiare, infondendo lei la forza agli altri». Una battaglia che la farmacista Ilaria Cidin, 42 anni, non è riuscita a vincere. È morta sabato all’hospice di Latisana. E un’intera comunità, quella di Cervignano in cui aveva vissuto 12 anni prima di trasferirsi ad Aquileia, ora piange una donna «che aveva una grande voglia di vivere, grinta allo stato puro. Lei che non aveva mai ceduto alla disperazione era stata capace di tirare su il morale a tutti. Questa era la sua forza, che ha dimostrato anche nell’ultimo mese, in cui il suo attaccamento alla vita è stato sbalorditivo» ricorda la sorella Simona.

Dopo aver prestato servizio all’Antica Farmacia “Alla Madonna della Salute” a Fiumicello, aveva poi lavorato alla parafarmacia del Carrefour a Tavagnacco e da gennaio 2020 per tre mesi alla parafarmacia del centro commerciale Emisfero a Monfalcone. «Il suo lavoro la appassionava molto – aggiunge poi Simona che Ilaria lascia assieme alla mamma Maria Grazia e al papà Luigi – era brava e competente. Amava molto la musica e andare ai concerti. Uno dei suoi gruppi preferiti era quello dei Take That».

Ilaria era molto attiva nella comunità di Cervignano. Era stata tra i fondatori del gruppo Facebook Cervignano Unita con lo scopo di creare una comunità con tutti gli abitanti del comune. Chi lo desidera in ricordo di Ilaria, fanno sapere i familiari, potrà fare una donazione Acto onlus per prevenire il tumore ovarico. 
 

Video del giorno

Pellegrini e Montano, campioni che smettono. Lo psicologo dello sport: "Persone, non solo atleti"

Gazpacho di anguria, datterini e fragole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi