Contenuto riservato agli abbonati

Scritte e vandalismi al murale degli alpini dedicato al generale Figliuolo

Qualcuno nella notte l’ha danneggiato con una scritta tracciata con la vernice rossa. La scoperta dell’autore Andrea Cleva: «Ho preso colori e pennelli e l’ho sistemato»

VIVARO. «Mi sono messo in macchina per andare a Spilimbergo. La strada costeggia il casello con il murale. L’ho visto in quelle condizioni e ho pensato: “Qualche idiota ha vandalizzato il dipinto. Ma io lo sistemo”». Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 giugno qualcuno ha tracciato con la vernice rossa la scritta “Terapia genica”.

Cleva ieri mattina è tornata a casa, ha preso pennelli e colori e l’ha rimesso a posto in pochi minuti.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Ddl Zan, urla e applausi da stadio dai banchi del centro-destra per l'affossamento della legge

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi