In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
evento sotto la loggia

Il Dante Guarneriano incanta San Daniele «Si punti sulla cultura»

Presentato il codice miniato della Divina Commedia Protesta del Civico comitato per il futuro della biblioteca

Maura Delle Case; /SAN DANIELE
1 minuto di lettura

SAN DANIELE

Dopo la nave scuola Amerigo Vespucci ieri sera è toccato alla piazza di San Daniele scoprire la seconda riproduzione anastatica del Dante Guarneriano, il codice miniato della Divina commedia custodito nella sezione antica della biblioteca. Sotto la sua loggia si è riunita la folla delle grandi occasioni, come non se ne vedeva più da tempo, istituzioni in prima fila. Dal presidente Fvg, Massimiliano Fedriga, affiancato dagli assessori Barbara Zilli e Tiziana Gibelli, al magnifico Rettore dell’Università di Udine, Roberto Pinton, al direttore generale di Asufc, Denis Caporale, passando naturalmente per il sindaco Pietro Valent e la sua giunta a dimostrazione di quale complessità di relazioni si celi dietro al progetto. Parola del presidente dello Scriptorium Foroiuliense, Roberto Giurano, che dell’iniziativa è l’artefice: «Il ruolo di un’associazione come la nostra è quello di mettersi a disposizione delle istituzioni. Di intrecciare tanti interessi e andare lontano».

A settembre la seconda copia del Codice sarà esposta infatti al Museo Zeffirelli, quindi presentata a Montecitorio per poi essere donata al Parlamento europeo. «Quello che state presentando – ha detto il presidente Fedriga – non è solo un’iniziativa di San Daniele, non solo della Regione Fvg, ma del nostro Paese. È la dimostrazione che tramite la cultura si possono promuovere il territorio e l’arte». Ed è quanto, del resto, vuol fare l’amministrazione Valent, come ieri ha ribadito il sindaco. «Vogliamo (grazie agli importanti finanziamenti concessi dalla Regione Fvg) sviluppare ancor più la cultura, mettendo assieme tecnologie digitali e artigianato nella sede della Moderna» ha detto il primo cittadino, mentre sotto la loggia dell’ex albergo Italia una rappresentanza del Civico comitato Guarneriano protestava in silenzio proprio contro i progetti dell’amministrazione sulla biblioteca. Spenti i microfoni sotto la loggia la scena si è spostata sulla facciata della biblioteca antica, dove da ieri e per i prossimi tre mesi sono tornate a scorrere le immagini delle miniature del Codice Guarneriano, uno spettacolo di grande effetto ideato dal compianto assessore Claudia Colombino. —





I commenti dei lettori