Contenuto riservato agli abbonati

Legge Bacchelli e nuova casa in Friuli per l’ex negoziatore Onu Giandomenico Picco

L’ambasciatore è in cura in una struttura privata negli Usa. Gli amici e la Regione si stanno attivando per aiutarlo

UDINE. Legge Bacchelli e una nuova residenza protetta in Friuli. Queste le tappe principali del futuro che attende Giandomenico Picco, 72 anni, l’ambasciatore friulano ex negoziatore Onu che oggi vive negli Stati Uniti, ammalato e in difficoltà economiche.

La cerchia di amici che porta avanti la causa dell’alto diplomatico, originario di Flaibano, sta lavorando affinchè all’ambasciatore venga riconosciuto l’assegno della cosiddetta Legge Bacchelli, un fondo del governo a favore di cittadini illustri che versano in stato di particolare necessità, i quali possono così usufruire di contributi vitalizi utili al loro sostentamento.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Tennis, l'esilio dorato di Djokovic nella sua Belgrado

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi