Contenuto riservato agli abbonati

Dopo il lockdown con l’utile dell’azienda imprenditore versa ai dipendenti la differenza tra la cassa integrazione e la busta paga

La Fec Italia di Tavagnacco è specializzata nel campo dei computer touch screen: nella foto, i dipendenti fuori della sede 

TAVAGNACCO. «Collaboratori soddisfatti lavorano meglio e producono di più». È un credo di Vincenzo Verità, imprenditore udinese di 59 anni, che ha cercato di fare proprio fin da quando, nel 2017, ha aperto una sua azienda, la Fec Italia, che oggi ha sede a Tavagnacco, mettendosi in gioco in prima persona nel campo dei computer touch screen per il mercato dell’automazione.

Un

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Cop26 - 10. Sos clima, obiettivo: vivere green al 100%

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi