Contenuto riservato agli abbonati

Sentono musica a tutto volume e chiamano i carabinieri: festa abusiva, identificati 25 ragazzi

A destra l'area individuata per la festa abusiva e, a sinistra, una pietra con una freccia utilizzata per indicare la strada ai partecipanti

La “discoteca all’aperto”, a quanto pare, era stata pubblicizzata sul web e per consentire di raggiungerla erano state tracciate delle indicazioni con la vernice rossa su alcune pietre a bordo strada

MONTEREALE VALCELLINA. I carabinieri di Montereale e Spilimbergo sono intervenuti nella prima mattinata di oggi, domenica 18 luglio, per interrompere una festa abusiva segnalata sul greto del torrente Cellina, nei pressi del ponte ferroviario che lo attraversa, in Comune di Montereale Valcellina.


Secondo quanto si è potuto apprendere, la chiamata alle forze dell’ordine è arrivata tra le 8 e le 9 del mattino, da parte di qualcuno che, passando nei pressi, ha sentito la musica ad alto volume.

Gli uomini dell’Arma, prontamente intervenuti sul posto, hanno identificato 25 giovani, tutti provenienti da fuori regione, che stavano pian piano lasciando il luogo della festa, cominciata verosimilmente molte ore prima e che probabilmente aveva coinvolto numerose persone in più.
 

La “discoteca all’aperto”, a quanto pare, era stata pubblicizzata sul web e per consentire di raggiungerla erano state tracciate delle indicazioni con la vernice rossa su alcune pietre a bordo strada.
 

I carabinieri stanno procedendo con gli accertamenti per verificare dati anagrafici ed età dei partecipanti, nonché per verificare se possano esserci state violazioni penali o amministrative da parte degli organizzatori o degli stessi partecipanti alla festa.

Video del giorno

Foggia, la gioia di Francesca per i primi passi con l'esoscheletro bionico con cui può tornare a camminare

Burger di lenticchie rosse

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi