In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
la scomparsa

Tolmezzo, è morto Renato Lupieri: per 40 anni gestore del bar Adua

Francesco Mazzolini
1 minuto di lettura

TOLMEZZO. Lutto per la morte di Renato Lupieri 87 anni, per tutti “Renè” e per i compagni “Basul”. Originario di Preone e trapiantato a Tolmezzo dopo un’esperienza da migrante in Francia, era molto conosciuto nel capoluogo carnico. Gli avventori dello storico bar Adua, il nome della moglie, che lo gestiva con lui in via Roma, chiamavano quel locale il “Cremlino”, soprannome associato al grande amore di Renato per il suo credo politico.

«Nel ’68 quando eravamo a Parigi e avevo 6 anni – racconta la figlia unica Katia –, mi sono ritrovata in corteo sulle spalle di mio padre. Lavorava all’epoca in un laboratorio chimico, si congedò per un mese dal lavoro pur di poter protestare in prima linea. Fummo pure fermati dalle forze dell’ordine quella volta, con mia madre a casa che ci dava per dispersi. Questo era mio padre: introverso e austero ma per tutta la vita fedele ai suoi ideali».

Renato nasce il 2 marzo 1934 in Francia con il padre artigiano falegname, la mamma muore quando ha un anno ed è costretto a rientrare Preone dai nonni.

«Quando il padre morì a 50 anni – ricordano gli amici Pasquale D’Avolio e Pierpaolo Lupieri, esponenti del locale gruppo Anpi – a 16 anni tornò a Parigi, città cui era legato per nascita e nei ricordi ferventi del genitore con l’action française nel 34. Lo zio Siro Lupieri è stato partigiano e sindaco di Pesaro. A 18 anni s’iscrisse al Pcf (partito comunista francese) e al ritorno in Italia al Pci, facendosi rispettare per la serietà sul lavoro e le sue idee. Renè era un purosangue comunista, coerente fino alla fine».

Da Parigi tornava le estati a Preone dove conobbe Adua Pelizzari, che sposò e con cui si trasferì in Francia a metà anni ’50. Nel 1962 nacque la figlia Katia. La nostalgia era forte, così nel ’69 comprarono un bar bianco in via Roma a Tolmezzo e rientrati nel ’70, iniziarono l’attività di baristi vendendo caffè, pasticceria e i primi gelati nel capoluogo carnico. Dopo il sisma del ’76 si spostarono vicino allo stadio. In un decennio consolidarono l’attività prima di tornare in via Roma con il bar Adua: 40 anni dietro il bancone, poi la pensione, fino al 2014 quando Adua morì. Oggi alle 15.30, l’inumazione nel camposanto di Preone con rito civile.

I commenti dei lettori