Contenuto riservato agli abbonati

Caporalato nei cantieri e riciclaggio: 11 patteggiamenti e una condanna

L’indagine “Sardinia job” della Guardia di finanza. Confisca a Venier da 1,2 milioni di euro

PORDENONE. Undici patteggiamenti, una condanna e un proscioglimento: si è chiuso così il processo sul caporalato nei cantieri dinanzi al tribunale collegiale di Pordenone. In udienza preliminare erano state definite altre quattro posizioni.

La maxi-indagine Sardinia job della guardia di finanza di Pordenone, coordinata dal pm Federico Facchin, aveva scoperchiato un’attività di intermediazione abusiva di manodopera, il cosiddetto capolarato, che aveva il suo centro di direzione e controllo a Spilimbergo e gestiva un giro d’affari milionario, collegato al settore manifatturiero e industriale.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi