Contenuto riservato agli abbonati

Ragazzino dà l’allarme e salva un gattino che qualcuno aveva gettato nella spazzatura

PRATA. Gattino ritrovato nel bidone dell’umido: lo adotta una gatta abbandonata a pochi giorni dal parto. È emergenza abbandoni: le tre volontarie del gruppo Gli A-Mici di Prata non riescono più ad ospitare nuovi arrivi. L’ultimo proprio qualche giorno fa.

«Il gattino è stato ritrovato in un bidone dell’umido in via Peressine da un ragazzino che ha sentito miagolare aprendo il bidone per gettare le immondizie», spiega la volontaria. «Ha immediatamente chiamato la madre che ha recuperato il gattino sotto un paio di sacchetti di rifiuti. Lo hanno ripulito e ci hanno chiamate».

Il gattino aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. «Fortunatamente – continua la volontaria – abbiamo in stallo una gatta dolcissima e domestica, palesemente abbandonata a pochi giorni dal parto, che lo ha accettato con i suoi piccoli e lo sta allattando».

I ritrovamenti sono continui. «Sabato mattina una gattina di due mesi e mezzo, la scorsa settimana un gattino di tre mesi impallinato a Prata di Sopra», elenca gli ultimi casi la volontaria.

«Siamo riuscite a mettere in sicurezza la mamma e la sorellina del gattino». Pur avendo a cuore i mici le tre volontarie sono allo stremo e non ospitano più altri gatti.

«Possiamo però aiutare a trovare un’adozione per i nuovi nati anche perché togliere i mici alle gatte che hanno appena partorito hanno conseguenze sulle gatte sia per la sofferenza emotiva sia fisica». Per chi vuole aiutare o sostenere le volontarie è possibile contattarle chiamando il numero 349-1713907. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi