Festa con 150 persone, una ventina in pista a ballare con tanto di dj e promoter della serata: chiuso un altro locale a Roveredo

All'interno del locale c'erano anche una decina di ragazze che si aggiravano tra i tavoli, mentre alcune ballavano sulla pedana. Alla vista dei poliziotti, si sono allontanate precipitosamente

PORDENONE. Il Questore di Pordenone, Marco Odorisio, ha disposto la chiusura per 5 giorni di un locale di Roveredo in Piano, “Carnoso Garden & Grill” in quanto all'interno si stavano svolgendo attività da discoteca, al momento vietate. Si tratta dello stesso piccolo comune dove ieri lo stesso Questore ha disposto la chiusura di un'altra discoteca dove si è sviluppato un focolaio alcuni giorni fa.

Chiuso per 75 giorni il Papi on the beach: «Decine di ragazzi ballavano accalcati e senza mascherina»

 

Attorno alle 23 di ieri, gli agenti di Polizia, in un'area aperta e recintata, hanno individuato circa 150 persone sedute ai tavoli e una ventina di queste erano intente a ballare, a distanza ravvicinata e senza dispositivi di protezione, davanti a un palco rialzato, dove era stata collocata una postazione con dj dalla quale veniva diffusa musica ad alto volume.

All'interno del locale c'erano anche una decina di ragazze che si aggiravano tra i tavoli, mentre alcune ballavano sulla pedana. Alla vista dei poliziotti, si sono allontanate precipitosamente. Riscontrata la violazione della normativa anticovid, il locale è stato chiuso per 5 giorni e il titolare sanzionato.

Festa con dj e promoter, venti persone in pista da ballo: locale chiuso per 5 giorni a Roveredo

Il dj, che si è qualificato come libero professionista, ha assunto un atteggiamento di insofferenza e di polemica verso i poliziotti che hanno ripreso e documentato tutto in un video. Negli stessi filmati, secondo quanto riportato dalla Questura di Pordenone, il dj dalla consolle avrebbe esortato alle persone in pista che, anche se non in linea con le disposizioni anti-contagio, “se composte la facciamo andare bene”

Il titolare, a sua volta, ha spiegato alle forze dell’ordine che le ragazze erano state ingaggiate per una non meglio specificata attività di intrattenimento, tramite un loro agente, anch’esso identificato sul posto.

Video del giorno

Femminicidi, Barbara Palombelli: "Chiediamoci se le donne hanno avuto un comportamento esasperante". Sui social è polemica

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi