Contenuto riservato agli abbonati

Megan riporta la vita a Rinch, paese senza bambini da 53 anni

Gessica e Andrea, i suoi genitori, hanno scelto di vivere qui: in questa pace stiamo bene. Prima di Megan, l’ultima bambina era nata nel 1968. Nel secondo dopoguerra il borgo di Arta Terme contava circa cinquanta persone


ARTA TERME. Nella piccola borgata, ai piedi del monte Sernio, il vento culla le bandierine rosa e quel movimento continua ad annunciare la nascita di Megan. La bambina dagli occhi allegri è venuta al mondo lo scorso 14 giugno, all’ospedale di Tolmezzo, e non sa ancora di essere una protagonista della storia di Rinch. È stata lei a interrompere la lunga catena di nascite mancate che durava da 53 anni.

Nell’antica

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, 3783: la falsa notizia dei morti in Italia

Grano saraceno al limone e rosmarino con rana pescatrice croccante su crema di sedano rapa

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi