Weekend da bollino rosso: code chilometriche ai valichi tra Slovenia e Croazia

TRIESTE. La stagione turistica sta toccando il picco in Croazia e prova ne sono le code chilometriche che stanno caratterizzando questo ultimo weekend di luglio, con attese per entrare nel Paese lunghe oltre un'ora e mezza o più.

Sui social e nei gruppi dedicati fioccano le segnalazioni di persone costrette ad attese estenuanti anche nelle prime pre del mattino. I rallentamenti sono dovuti ai controlli per il Green pass o per i certificati di tampone effettuato.

Tra le zone più critiche spicca quella del valico di confine croato – sloveno di Rupa, nella regione quarnerina, tradizionalmente sotto pressione assieme a quello di Pasjak (lungo la statale Fiume – Trieste) e dei valichi nella regione dell'Istria.


Gli aggiornamenti in tempo reale si possono seguire sul sito croato hak.hr e su quello sloveno viaslovenia.com.

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi