Contenuto riservato agli abbonati

L'ultimo saluto a Greta Castellano, morta a 23 anni in un incidente stradale: centinaia di giovani e tanti fiori bianchi

FOTO PETRUSSI

RAGOGNA. Tanti giovani si sono radunati dentro e fuori la chiesa di San Giacomo lunedì, 2 agosto, per l’addio a Greta Castellano. Il feretro della 23enne morta in un incidente mentre rincasava martedì scorso era avvolto di fiori bianchi.



Don Sergio De Cecco nella sua breve omelia ha cercato di dare conforto ai familiari ricordando che “una burrasca può abbattere un fiore ma non uccidere i semi, il nostro compito è raccogliere quelli che Greta ha seminato, custodirli e coltivarli».

Centinaia le persone presenti con gli occhi colmi di lacrime assieme a sindaco di Ragogna Alma Concil e l’assessore Daniela Cominotto per il Comune di San Daniele.

Video del giorno

Femminicidi, Barbara Palombelli: "Chiediamoci se le donne hanno avuto un comportamento esasperante". Sui social è polemica

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi