Contenuto riservato agli abbonati

Udine, bimba di due anni sfugge al controllo della coppia e vaga in strada da sola e scalza

UDINE.I piedini scalzi e indosso solo una maglietta e il pannolino: così una bambina di due anni camminava da sola lungo via Grazzano. Come hanno poi accertato i carabinieri, era uscita dalla casa di una coppia di amici di sua madre – un uomo e una donna ai quali era stata affidata la sera precedente – e aveva percorso circa cinquecento metri. Quando la piccola si trovava a poca distanza da piazza Garibaldi, è stata notata da due passanti che, preoccupati, hanno chiamato il 112. La telefonata al Numero unico d’emergenza è arrivata a mezzogiorno meno cinque.

In poco tempo è sopraggiunta la prima pattuglia del Nucleo radiomobile della Compagnia carabinieri di Udine. I militari hanno subito preso in consegna la bimba, ma non è stato facile per loro capire da quale abitazione provenisse perché lei faceva solo capire che voleva la mamma. Ci sono voluti circa tre quarti d’ora di ricerche e quattro pattuglie di carabinieri prima di poter individuare le persone con cui si trovava. Gli investigatori hanno suonato tantissimi campanelli, da un lato e dall’altro della strada, hanno interpellato passanti e residenti, hanno acceso le luci blu, tanto che in molti sono usciti dalle abitazioni per vedere che cosa stesse succedendo. Tra queste persone, a un certo punto, sono spuntati anche l’uomo e la donna ai quali era stata affidata la bimba. I due – un quarantaseienne e una trentaseienne – hanno spiegato ai carabinieri che stavano riposando assieme alla piccola. E hanno aggiunto di non essersi accorti del fatto che lei poi si fosse svegliata e fosse uscita dal loro alloggio che si trova al pian terreno nella zona di via Grazzano.


I carabinieri del Norm – che hanno lavorato sotto la guida del comandante di Compagnia, il maggiore Romolo Mastrolia – hanno contattato la madre della bambina, una quarantenne udinese che è subito arrivata e ha riabbracciato la figlia. Negli uffici della caserma di viale Trieste sono poi stati completati tutti gli accertamenti nel pomeriggio. In particolare, sono state raccolte tutte le testimonianze delle persone che in qualche modo sono coinvolte nella vicenda. I militari informeranno l’Autorità giudiziaria in merito all’accaduto.

Video del giorno

Faccia a faccia tra il direttore Massimo Giannini e Carlo Petrini sul futuro del cibo e la sostenibilità

Barbabietola con citronette alla senape e sesamo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi