Cerimonia in friulano a Nimis per Dj Tubet: l’artista ha detto sì alla sua Sandra

“Abbiamo deciso di tenere fede alle nostre promesse anche in questo periodo post-pandemico e sopratutto di celebrarlo in friulano”

NIMIS. Dopo Pordenone e Udine, anche a Nimis si è celebrato il primo matrimonio in lingua friulana. A convolare a nozze Dj Tubet (Mauro Tubetti all’anagrafe) che sabato, 7 agosto, ha sposato la sua Sandra nella sala consiliare del Comune.

A solennizzarlo l'assessora Serena Vizzutti che ha prima letto gli articoli in italiano e poi tradotto gli stessi in lingua friulana. È così che i “Dirits e dovês mutuâi dai maridats”, gli “Orientament de vite familiâr e residence de famee” e i “Dovês a pro dai fîs” hanno preceduto la sottoscrizione delle firme dei testimoni e degli sposi, susseguiti dal consueto bacio e dall'applauso dei partecipanti.

Il matrimonio fra il cantante e Sandra Ibargüen Milena Machado era stato deciso da tempo. “Abbiamo deciso di tenere fede alle nostre promesse anche in questo periodo post-pandemico e sopratutto di celebrarlo in friulano”, ha spiegato Dj Tubet.

La lingua friulana per il rapper non è solamente una “marilenghe” con cui comporre canzoni e improvvisazioni “ma è anche un diritto conquistato ed e giusto utilizzare la nostra lingua madre in tutti gli aspetti della vita anche presso le istituzioni pubbliche” ha aggiunto ancora Dj Tubet. “Sono molto affascinata dalla musicalità della vostra lingua e sono felice di aver deciso assieme al mio sposo di celebrare le nozze in friulano, sono una colombiana che ama il friulano” ha aggiunto Sandra ancora emozionata con bouquet in mano tra i sorrisi degli amici e parenti accorsi per celebrarli.

“Sono stata particolarmente onorata di officiare la cerimonia in friulano” ha precisato l'assessora Serena Vizzutti “un buon segnale di vitalità per la nostra lingua che dimostra ancor oggi di non essere solo un baluardo della nostra identità ma di possedere anche un forte valore attrattivo per le altre culture. “Un matrimonio – ha aggiunto – non solo al passo coi tempi ma anche un atto storico e importante, il primo ad essere stato celebrato in friulano nel nostro comune”.

Gli sposi ora uniti civilmente sono stati accolti col consueto lancio di riso all'uscita del municipio di Nimis accolti dagli “auguriis ai nuviçs” emozionati dei partecipanti e dalle bolle di sapone dei più piccini.

Video del giorno

I nomi della Rosa. Con Luciana Castellina e Stefano Massini, Francesco Bei e Karima Moual

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi