Contenuto riservato agli abbonati

Dai musei al tuffo in piscina: ecco cosa fare a Ferragosto a Udine e in provincia

È possibile visitare pure le Gallerie del Tiepolo e alcune mostre in castello. Aperta la vasca esterna del palamostre. Tra le mete più frequentate i fiumi

UDINE. La città, come di consueto, in questo periodo dell’anno, si svuota. Ma non in maniera così evidente come negli anni scorsi. Ecco perché è ancora possibile trovare qualche attività economica aperta. Il classico cartello “chiuso per ferie”, quindi, complice anche le ristrettezze della pandemia da coronavirus, appare essere meno diffuso rispetto al solito. Andrà peggio a Ferragosto, quando anche chi non è andato in vacanza, si concederà una pausa dal lavoro.

Eppure Udine sta assumendo sempre di più la connotazione di città turistica, quindi qualche servizio dovrà essere garantito.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid Watch. Ensovibep: cosa sappiamo del nuovo farmaco

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi