Contenuto riservato agli abbonati

Vent’anni fa l’addio a Gianni Cosetti, lo chef che ha raccontato i sapori e i profumi della Carnia ai personaggi dello spettacolo

Organizzati una mostra fotografica nell’albergo Roma e una cena in piazza XX settembre. Tra i suoi ospiti anche Sciascia a Veronelli. L’allora sindaco Piutti: «Amava la sua terra»

TOLMEZZO. Sono passati vent’anni dalla scomparsa di Gianni Cosetti, da quel febbraio 2001 quando il re degli chef carnici abbandonò il suo atelier fatto di fornelli e intuizione creativa. Per ricordarlo, da oggi sarà visitabile una mostra fotografica in suo onore all’interno delle sale dello storico albergo Roma di Tolmezzo.

«Amava la Carnia: in una parola, è così che lo sintetizzerei – dice Igino Piutti, ex sindaco del capoluogo montano proprio negli anni in cui Cosetti siglava il suo inconfondibile marchio –.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori

Video del giorno

Prostituzione e violenze sessuali, sgominata a Bologna banda che reclutava giovani ragazze albanesi

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi