Bloccati in montagna dai temporali e dal vento mentre ridiscendono in cordata: soccorsi dopo ore due alpinisti

UDINE. Sono stati investiti da forti raffiche di vento e dai temporali mentre cercavano di ridiscendere lungo la parete nord del Monte Zermula. Da quel momento sono rimasti bloccati per ore in un canale in attesa dell’arrivo dei soccorritori, rallentato dal maltempo. Una cordata di alpinisti lombardi in difficoltà ha richiesto l’intervento domenica sera, e nella notte di lunedì, degli uomini della stazione di Forni Avoltri del Soccorso Alpino. 

L’'sos è arrivato tramite un messaggio WhatsApp spedito ai parenti che hanno contattato a loro volta il bed and breakfast che avrebbe dovuto ospitarli in zona. Quest'ultimo ha chiamato il Nue112 e la Sores ha allertato il Soccorso alpino, stazione di Forni Avoltri (attivata la squadra di Paularo).


I due sono stati tratti in salvo alle 9.20. Uno alla volta sono stati recuperati da un tecnico di elisoccorso del Soccorso Alpino imbarcato sull'elicottero dell'esercito UH90 partito da Casarsa della Delizia alle 4 del mattino.
  
L'elicottero, dopo vari tentativi infruttuosi a causa della scarsa visibilità, ha verricellato il tecnico di elisoccorso direttamente in parete e con due rotazioni ha prelevato da questa, uno alla volta, i due alpinisti. Sul posto, dalle 8, anche l'elicottero della Protezione Civile.  Ora si trovano entrambi molto provati e infreddoliti alla Casera Cason di Lanza assieme ai soccorritori in attesa dell'arrivo dell'ambulanza che valuterà le loro condizioni di salute.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Tutto calcolato, tra il superyacht e il ponte ci sono solo 12 centimetri

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi