Convinta di seguire i segnali dei sentieri Cai, famiglia perde l’orientamento e chiede aiuto al Soccorso alpino

RAVASCLETTO. Erano convinti di seguire i segnali dei sentieri Cai e invece si trattava di bolli rossi apposti dai boscaioli per segnare proprietà e piante da abbattere. Per questa incomprensione una famiglia di turisti di San Giovanni Persiceto (Bologna), composta dal padre di 48 anni, dalla madre di 45 e dal figlio di 11, ha perso l'orientamento rientrando da un'escursione sul monte Zoncolan e ha dovuto chiedere aiuto al Soccorso alpino.

L'allarme è stato raccolto, nella tarda serata di martedì 24 agosto, dalla stazione di Forni Avoltri del Cnsas Fvg. La famiglia era partita da Ravascletto con la funivia e intendeva rientrare a valle a piedi, seguendo un tratto di sentiero e poi il tracciato della pista da sci.

I tre erano scesi da quota 1.583 verso valle ma, seguendo i bolli rossi apposti su alcuni alberi come segnale per i boscaioli, si sono ritrovati disorientati in un bosco misto di faggi e abeti, a quota 1.300, sul versante settentrionale del monte.

I soccorritori sono giunti in quota con i mezzi fuoristrada e da lì sono scesi a piedi utilizzando le coordinate fornite dal sistema di georeferenziazione, raggiungendo i dispersi e accompagnandoli, illesi, a fondovalle.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Milano, vigile in borghese spara un colpo in aria: disarmato da un gruppo di ragazzi

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi