In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

«Fi è la vera novità politica»

Dal Mas: «Personali le ragioni di Tavella. Ciriani è stato e sarà un buon sindaco»

m.mi.
1 minuto di lettura

L’uscita di Mauro Tavella da Forza Italia, la federazione con la Lega, ma soprattutto il futuro di Pordenone. Su questo interviene il senatore forzista Franco Dal Mas, che rilancia: «Dobbiamo superare gli invisibili confini territoriali della regione e pensare a un’area omogenea che va da Trieste a Verona con reti industriali, collegamenti, tecnologie, turismo e transizione green. Non vorrei che il Pnrr rivelasse una nostra marginalità».

Senatore come giudica il passaggio di Mauro Tavella da Fi alla Lega?

«Non colgo in ciò che dichiara alcuna ragione politica nella scelta. Parla al singolare, “ho fatto”, “mi sono impegnato”, anzi, si dichiara indipendente: forse è già pronto a partire per altri lidi? La politica è coesione, unità d’intenti, idealità condivise e progetti. Il resto sono fatti privati, nulla più».

Forza Italia rischia di essere stritolata da Fdi e Lega?

«Semmai Fi è la vera novità, allarga il suo perimetro con l’assessore alla cultura Pietro Tropeano e la sua Pn civica, con l’Udc e Matteo Brovedani consigliere uscente, Daniela Quattrone già eletta con Pn Cambia, unitamente a esponenti di Fi quali Mara Piccin, l’assessore Guglielmina Cucci e Andrea Cabibbo, presidente del consiglio comunale. Figurano poi in lista esponenti dello sport, del sociale, delle professioni sanitarie e del commercio. E quindi: per chi se ne va, non solo c’è qualcuno che arriva, ma questo qualcuno è comunque rappresentante di un’area politica, e non arriva per fatto personale».

Come la vede Forza Italia con la Lega?

«Berlusconi è un visionario e immagina un centrodestra che si rinnova in un partito unico e sta lavorando a questo obiettivo. Per questo la federazione con la Lega è un’inevitabile tappa intermedia. Ben s’intenda che federazione deriva da foedus e fidere, patto e aver fiducia. La Federazione non può che segnare il passaggio di Salvini nell’orbita berlusconiana, ovvero: atlantismo, PPE, rafforzamento politico dell’Unione Europea, definitivo abbandono delle anguste suggestioni dei Paesi di Visegrad. Per quanto riguarda il Fvg, i buoni rapporti tra Forza Italia e Lega credo abbiano contribuito all’alto gradimento personale di Fedriga».

Quale sviluppo possibile per Pordenone?

«Pordenone non centra la complessità: da qui la sua debolezza. Prendiamo l’ospedale: per effetto delle scellerate scelte del centrosinistra, ci porteremo dietro per i prossimi anni un ospedale lungo e stretto con ciò che ne consegue per il suo ruolo nel sistema sanitario regionale. Ciriani è stato e sarà nuovamente un buon sindaco. Ma lui come tutti noi dovrà confrontarsi con un mondo che vede molte sue certezze completamente mutate per effetto di quanto accaduto e sta accadendo. Lo sviluppo del Pnrr sarà un’occasione ma anche un banco di prova». —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori